La XVIII edizione si conferma un successo

Una  serata elegante, che ha acceso i riflettori nella bella Vittoria, anche la nuova formula del Premio Nazionale del Calcio Siciliano di Vittoria si conferma un successo. Gli ideatori ed organizzatori del premio Claudio La Mattina, Fabio Prelati e Rosario Sallemi possono ritenersi soddisfatti dopo un anno di certosino lavoro, e grazie al supporto delle aziende che hanno

 

 

sponsorizzato la kermesse per la diciottesima volta hanno fatto centro. La XVIII edizione del Premio anche lunedì sera ha regalato grosse emozioni grazie ai nomi eccellenti del calcio Nazionale presenti, legati ai ricordi di ieri ed alle vittorie recentemente.

Jolanda De Rienzo e Fabio Galante con CLM

 

 

 

 

 

 

 

La serata magistralmente presentata da una coppia inedita composta dalla giornalista partenopea Jolanda De Rienzo di Rai Sport e dal noto ex calciatore Fabio Galante, ha visto il suo inizio con il patron Claudio La Mattina primo cerimoniere della serata che dopo aver ringraziato tutti per la realizzazione dell’evento ed i premiati tutti presenti all’appello dello stesso, tranne l’arbitro Luca Banti impegnato in campo europeo, ha proceduto alla consegna del primo premio della serata previsto fra i 23 premiati scelti da una giuria qualificata presieduta dall’ex arbitro internazionale Paolo Casarin e dal dirigente Federale Sandro Morgana.
Il primo premio è stato consegnato per la categoria Giornalisti alla carriera a Xavier Jacobelli, direttore di Tuttosport.
La seconda premiazione ha visto sul palcoscenico la madrina del premio, Chantal Guigard vedova di Stefano Borgonovo, centravanti goleador di Fiorentina e Milan, morto qualche anno fa dopo una sofferenza causata dalla SLA, malattia degenerativa.
La stessa dopo un bel intervento ha proceduto a premiare L’emblema del calcio femminile italiano, Carolina Morace di origine catanese che ha ricevuto il premio per la sua brillante carriera da calciatrice.
Fabio Prelati dopo aver consegnato a nome dell’organizzazione un libro a testa del diario di Anna Frank ai giovani calciatori Iblei che nel 2018 hanno vinto XI Torneo P.P.Brucato Under 14 con la FIGC di Ragusa, ha consegnato il premio miglior allenatore della Serie A 2017/18 a Leonardo Semplici della SPAL.
Il presidente della Giuria Franco Anastasi ha premiato Giuseppe Furnari che ha ricevuto il premio miglior allenatore di Eccellenza 2017/18 per aver conquistato la promozione in D con il Città di Messina.
Peppe Di Stefano ha ricevuto il premio di giornalista sportivo siciliano dell’anno.
Sempre emotiva è la consegna del premio in memoria del calciatore Giorgio Di Bari scomparso in giovane età mentre era ancora in attività agonistica.

Il XVI premio Di Bari consegnato dal figlio, Pietro, è stato assegnato a Kalifa Manneh , centrocampista del Catania, il Premio preceduto da una toccante scheda ha assunta una duplice motivazione vista la storia personale del calciatore.
Lo stesso Fabio Galante ha premiato il bomber ex Marsala, Davide Testa ed il portiere meno battuto della stagione 2017/18 del girone B di Eccellenza del Città di Messina, Sebastiano Paterniti.

Altro premio emozionante è stato il premio dedicato alla memoria di Rosario La Mattina , pioniere degli allenatori del calcio Vittoriese, scomparso nel 2015.
Il Premio è stato consegnato a Andrea Sottil, miglior allenatore della Lega PRO per aver ottenuto nella passata stagione Sportiva la promozione in B con il Livorno.

Cosimo Sibilia premiato da Sandro Morgana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Poi è stata la volta del Premio Dirigente Federale dell’anno, assegnato a Cosimo Sibilia, presidente della LND e neo vice presidente del numero uno della FIGC, Gabriele Gravina , il Premio è stato consegnato dal dirigente
federale, Sandro Morgana che ha rimarcato il concetto precedentemente espresso da Claudio La Mattina e cioè che a Sibilia va il merito di aver risolto la governance della Federazione Italiana Giuoco Calcio.

Lo stesso Sibilia ha poi premiato Giuseppe Caffo, noto imprenditore, presidente della Vibonese neo promossa in Lega PRO.
Ha chiuso la prima parte il premio alla Carriera Categoria Allenatori 2018 assegnato al bergamasco Ottavio Bianchi, il primo allenatore ad aver vinto lo scudetto con il Napoli, il Premio è stato consegnato dal Presidente del C.R.S. Santino Lo Presti.

 

 

 

 

 

 

 

 

La seconda parte della kermesse di Vittoria si è aperta con il VI Premio d’oro, assegnato a Mariolino Corso per la sua brillante carriera da calciatore, il Premio è stato consegnato da Paolo Casarin, con entrambi si è discusso ampiamente del calcio italiano con interventi autorevoli dalla sala dei giornalisti Xavier Jacobelli e Riccardo Cucchi,


c
he a sua volta ha poi consegnato alla conduttrice della Domenica Sportiva Giorgia Cardinaletti il Premio di giornalista sportiva 2018.
A Giovanni Carnevali, AD del Sassuolo Calcio è stato assegnato il premio di Dirigente Italiano dell’anno.
Roberto D’Aversa ha ricevuto il premio di miglior allenatore della Serie B 2017/18, dal direttore della Mondial Granit.
Al portiere Alberto Brignoli del Palermo è stato consegnato dal giornalista Roberto Gueli, il premio speciale per la categoria Calciatori.
Il mondo arbitrale è stato rappresentato da Antonio Damato che ha ricevuto il premio alla Carriera e da Daniele Rutella che ha ricevuto il premio di miglior arbitro Siciliano 2017/18.
La Serata trascinata dalla diretta televisiva, è andata verso il finale premiando alla carriera due importanti protagonisti del calcio italiano:
Un emozionato Roberto Pruzzo ha ricevuto il premio alla Carriera per la categoria Calciatori ed ha concluso la premiazione il giornalista sportivo di Radio Rai Sport, Emanuele Dotto, premiato da Gianni Mole’, stimolato anche dalle sue domande ha raccontato simpatici aneddoti dei protagonisti del passato e del presente del calcio italiano.

Gran finale con tutti i premiati

 

 

 

 

 

 

Si chiude Il Sipario sulla diciottesima edizione del Premio Nazionale del Calcio Siciliano,Si spengono le luci, si cala il sipario e già si pensa all’organizzazione della prossima edizione, con la città di Vittoria che continuerà a premiare le vittorie e la storia del calcio italiano.

Share Button

Comments are closed.